Reading di Natale 2018

Il significato del tradizionale Reading natalizio, quest’anno, era duplice: non solo celebrare il Natale con la comunità degli affezionati frequentatori della Biblioteca, ma anche festeggiare il glorioso raggiungimento della pensione del nostro amatissimo Ivano, eccezionale bibliotecario e amico. E ci pare di avercela fatta, dato che la sala era gremita e che il calore del pubblico ha trasformato la malinconia di un congedo in un momento gioioso di affetto e auguri.
Molto si deve anche alla partecipazione degli amici moldavi, che ci hanno portato in dono lo spirito del Natale più autentico, quello delle persone semplici e delle famiglie unite nell’amore delle tradizioni. Per noi è sempre emozionante vedere i bimbi e gli adulti cantare e raccontare della loro terra e dei loro riti, nei loro abiti tradizionali dove il bianco e il rosso trasmettono innocenza e gioia. Cristina ha organizzato a meraviglia i vari contributi: il coro dei bambini diretto da Lucia, la lettura di racconti delle tradizioni natalizie moldave e l’esibizione dei due magistrali Costantino e Dimitru con i loro strumenti (armonica, ocarina, flauto di Pan). Un grazie davvero grande a questa manifestazione di amicizia e di condivisione, che conferma una volta di più il valore dell’empatia fra i popoli come garanzia di un futuro più armonioso per tutti.
Gli altri contributi (tutti integralmente QUI) sono stati curati dai fedeli Amici della Biblioteca, che hanno presentato al pubblico brani in prosa e poesia sul tema delle Festività. Per concludere, è andato in scena un atto unico scherzoso in dialetto interpretato da una dozzina di “non-attori” in onore del nostro Ivano. Il quale, al termine, ha detto qualche parola di commiato affiancato dall’Assessora alla Cultura, l’amica Daniela Favaro, per poi invitare tutti i presenti a un brindisi di saluto.
Finisce un anno, forse addirittura un’epoca, e fortunati coloro che l’hanno vissuta. Ora dobbiamo fare una sola cosa: dare inizio a un altro anno e a un’altra epoca, nel solco tracciato e con il tesoro di esperienze che ci hanno portato fin qui.
Dunque nulla finisce davvero, e quindi… state in campana!
Ma intanto passate le migliori Feste nella migliore compagnia: i vostri cari e i vostri libri.
E arrivederci a gennaio con il regolare proseguimento delle nostre attività!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.